Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono riconosciuti come il gruppo italiano capace di rendere, in ogni loro spettacolo, il miglior tributo alla musica dei Pink Floyd. Questo g razie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni. La messa in scena di tutti gli spettacoli, come nei veri concerti dei Pink Floyd, oltre ai video dell’epoca proiettati sul grande schermo circolare, si avvale di un incredibile disegno luci e di sorprendenti effetti scenografici che riescono a ricreare quel senso di spettacolo totale che permette al pubblico di vivere realmente una indimenticabile “Floyd Experience”.

Da "Atom Heart Mother", la celebre suite per orchestra e coro, che dal 2012 a oggi, a ogni rappresentazione, ha realizzato il "tutto esaurito" (come al Teatro Olimpico e all'Auditorium della Conciliazione di Roma), al tour italiano di "The Dark Side of The Moon", insieme alla straordinaria Durga Mc Broom (vocalist dei Pink Floyd dal 1987 per la prima volta su un palco con una band italiana), fino a quando, nel 2015, aggiungono un importante tassello alla loro biografia grazie all'esecuzione integrale, in prima assoluta mondiale, dell'album "The Final Cut", in occasione delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dello sbarco di Anzio, con la presenza dello stesso Roger Waters.

Il tour 2016 è stato caratterizzato da concerti/evento, in luoghi di assoluto prestigio, con la partecipazione di oltre 15.000 spettatori paganti che hanno assistito alle nuove messe in scena di "The Dark Side Of The Moon" e "Atom Heart Mother" (con una nuova Orchestra, un coro di 140 elementi nel magnifico Sferisterio di Macerata - storica sede dell'opera mondiale) e l'inedito "Live At Pompeii" che ha ripreso vita nel Festival "Il Mito e il Sogno", nella prima edizione della rassegna estiva del Teatro Romano di Ostia Antica, registrando anche qui il tutto esaurito con una standing ovation finale. Il 19 novembre Roma è diventata il palcoscenico della prima grande giornata/evento dedicata alla musica dei Pink Floyd, quando i Legend hanno proposto uno show molto speciale, ripercorrendo l'intera carriera della formazione britannica, con ospiti di eccezione tra cui Carlo Massarini che ha fatto gli onori di casa, catapultando il pubblico indietro nel tempo attraverso racconti ed aneddoti. A marzo 2017, infine, la celebrazione dei quarant'anni di "Animals", andata in scena a Roma all'Auditorium Conciliazione, ha confermato il successo della band con un ennesimo tutto esaurito. In questa occasione, ospite speciale della serata è stato il giornalista Andrea Scanzi, uno dei più grandi conoscitori e appassionati dei Pink Floyd, che ha raccontato la genesi del disco e gli aneddoti e le particolarità che l'hanno caratterizzato.

FABIO CASTALDI

A soli 15 anni sale per la prima volta sul palco e, da quel momento, grazie al suo spirito istrionico, si cimenta con i più vari generi musicali. Nel 1994 incide un disco rock con gli LD'O dal titolo "Thomas Mann". Dal 1999 suona con delle band tributo ai Pink Floyd con le quali si esibisce in molti locali in tutta Italia fino al 2005, anno in cui conosce i "Pink Floyd Legend". Incredibile l'affinità vocale con il suo corrispettivo Roger Waters

Strumentazione
Fender Precision Bass black 70’ – Fender Precision Bass Sunburst 62’ - Yamaha Acoustic Guitar - Ashdown 300w - Custom Pedalboard - Gong

ANDREA FILLO

Dopo altre esperienze in formazioni romane sempre dedicate al tributo Pink Floyd (Eclipse, Out-There e OBC) Andrea "Filmour" Fillo prende parte al progetto Pink Floyd Legend dal 2006. Grande sostenitore dell’idea “spettacolo”, arricchisce il suo arsenale con chitarre ed effetti che possano richiamare il più possibile il colpo d’occhio scenico e il sound di Gilmour delle varie epoche floydiane. Oltre all’amore smisurato per i Pink e, naturalmente, per David Gilmour, è un grande appassionato di Blues tanto da decidere di approfondire il genere con il grande Marco Manusso alla Saint Louis

Strumentazione
GUITARS: Fender David Gilmour Signature “Black Strat” - Fender Classic ‘70 Stratocaster - Fender American Standard Stratocaster (EMG System) - Squier Classic Vibe ‘62 Custom Telecaster - Gretsch Lap Steel - Fender F35 Acoustic AMPS: Hiwatt DG103 - Hiwatt SC4123 Cab - Fender Bassman LTD PEDALBOARDS: Pedalboard #1: Wha-Wha>Fuzz Face>Throbak Overdrive/Booster>MXR Carbon Copy> Binson Echorec 2 - Pedalboard #2: Keeley Compressor>Cornish P-2>Keeley BD-2 Blues Driver>Colorsound Power Boost>EH Electric Mistress>Dunlop Univibe>Boss CE-2>TC Nova Delay - Pedalboard #3: Cornish NB-3>Demeter Compulator>Cornish P-1>Cornish G-2>BK Butler Tube Driver>Cornish SS-2>Boss GE-7>Roger Mayer Voodoo-Vibe Jr>T-Rex Replica>Cornish NB-2

SIMONE TEMPORALI

Si è diplomato in pianoforte col massimo dei voti e la lode ed è attivo come concertista e insegnante. Formazione tecnica classica e grande versatilità gli hanno permesso di coltivare con successo generi musicali diversi (musica classica, musica per film, jazz, progressive). Si innamora giovanissimo della musica dei Pink Floyd e proprio dalle sonorità di Richard Wright e Jon Carin nasce il suo interesse per la programmazione. Suona con i Pink Floyd Legend da marzo 2011.

Strumentazione
Keys
: Farfisa Compact Duo, Kurzweil Midiboard, Oberheim MC-1000, Moog Little Phatty II - Racks: Kurzweil K2500rs, Nord Electro 2, Roland JV-2080, Novation Nova - Effects: Line6 M-5, Line6 EchoPark, HardWire RV-7, Presonus BlueTube, Harley-Benton Lapsteel

EMANUELE ESPOSITO

Si avvicina alla batteria da autodidatta per poi proseguire gli studi al Saint Louis College of Music di Roma, dove ha l’opportunità di stare a contatto con professionisti del settore quali Christian Meyer, Guy Pratt, Massimo Varini, Josè Fiorilli, Maurizio Dei Lazzaretti, Andrea Rosatelli. Ha studiato con Gianni Di Renzo, Claudio Mastracci, Gianfranco Gullotto, Antonio Solimene, Pierpaolo Principato , Giacomo Anselmi, Emilio Merone, Daniele Pomo.

Parallelamente agli studi si esibisce dal vivo in numerosi eventi e locali italiani - fra i quali Circolo degli Artisti, Traffic, Closer, The Place, Locanda Blues, Contestaccio, Brancaleone, Teatro Valle - come turnista e membro attivo di band e artisti (Kruk, D. W. Caruso,Takabum, Rocket Queen, Discovery House, Mens Frenetica e altri). Dal 2012 al 2013 si sposta a Londra per una tournée in alcune tra le più importanti location della capitale inglese (Monto Water Rats, Proud Camden, Dingwalls, Camden Rock, 333, Café 1001, Beck Theatre).

PAOLO ANGIOI

Cresce (e probabilmente nasce) nel segno dei Beatles… Nel 1998 entra a far parte dei Bugs, storica cover band romana che ripropone i brani dei Fab4, interpretando il ruolo di John Lennon. Fonda nel 2005 gli Unplug&Play, band che ripropone un repertorio “classic rock”. Co-fondatore del progetto “Across the Beatles”, che ha portato in scena al Teatro Olimpico di Roma lo spettacolo “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”.

Strumentazione: Ampli Vox AC15, Fender Stratocaster 1983, Gibson Les Paul “Gold Top”, Epiphone 12 String, Yamaha Acoustic Guitar, Fender Precision Bass

MICHELE LEISS

A partire dal 2001 è attivo sulla scena musicale romana, collabora con diversi gruppi rock, blues e jazz arrivando a suonare sui maggiori palchi della capitale e italiani. Dal 2003 entra nel gruppo jazz-rock CCFM con il quale incide il disco "Effetto Tindall" e partecipa con successo a diverse manifestazioni italiane per giovani artisti jazz. In seguito collabora incidendo ed esibendosi con diversi artisti e formazioni (tra cui: Silenzio Assenzio, Turbo Elephant Project, Sonia Scialanca) , svolge inoltre un'intensa attività di insegnamento di teoria e strumento. Nel 2015 ottiene il diploma accademico (biennio superiore A.F.A.M.) in sassofono jazz, presso il conservatorio di Frosinone. Dal 2003 si specializza nel repertorio dei Pink Floyd e poco dopo avviene l'incontro con i Pink Floyd Legend.

Strumentazione: Borgani Jubilee Tenor Sax, Guardala Mouthpieces

MARTINA PELOSI

Studia canto moderno con le M° Stefania e Antonella De Grossi. Nel 2004 studia canto indiano con la M° Francesca Cassio e canto persiano con il M° Pejman Tadayon. Dal 2005 svolge un’ intensa attività come insegnante di canto moderno presso le  scuole di musica "Artidee” e “International Music Institute". Nel 2008 studia canto persiano in Iran con il M° Mansour A’zamikia. Nel 2011 inizia la collaborazione con i “Pink Fabio Legend” . Attualmente è la voce solista del "Pejman Tadayon Sufi ensemble" ed è autrice cantante e polistrumentista del gruppo indie rock "King of ice".

SONIA RUSSINO

Canta da quando ne ha memoria diventando presto, per la "fortuna" di amici e parenti, la "radiolina umana che non si spegne mai!" . Durante il liceo entra a far parte della band elettro-funk­rock "Fonderia Romana", cimentandosi con brani inediti. Dopo il Liceo e una laurea al DAMS, intraprende gli studi musicali presso il Saint Louis College of Music, studiando con Nina Pedersen e Federica Zammarchi e conseguendo il diploma in Canto Jazz. E' questo il momento di maggior fermento. Canta in formazioni corali con musicisti come Diego Caravano (pop), Fabiola Torresi (gospel) e Elisabetta Antonini (jazz); lavora come corista nelle presentazioni live del disco "Blues for Joy" di Mario Donatone; entra a far parte, con l'ensemble gospel "World Spirit Orchestra", del cast della trasmissione "Neripoppins" (RaiTre) di e con Neri Marcorè; partecipa alla trasmissione Webnotte (web show di Repubblica TV condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo) collaborando con l'house band di Mark Hanna. Attualmente è impegnata nel concerto­spettacolo "La vendetta di Billy Ray" con la band Tarantino Project e nel progetto vocale RosseRenneRumorose che vanta la collaborazione di professionisti come Franco Bolignari e Pierluca Buonfrate.

GIORGIA ZACCAGNI

Nasce a Pescara e inizia la sua formazione musicale suonando il pianoforte e frequentando il CONSERVATORIO di Pescara. Scopre e sperimenta la sua vocalità partecipando a concorsi come ‘NOTE DI CLASSE’ (2003) e ‘PESCARA STUDENT’S FESTIVAL’ (2004), organizzati dal comune di Pescara che le hanno permesso di vincere il riconoscimento 'MIGLIOR TALENTO' (2004) e una borsa di studio per un workshop presso la HOPE MUSIC SCHOOL. Giunta nella capitale, inizia la sua carriera universitaria nella facoltà di Studi Orientali, laureandosi nel 2009. Parallelamente prosegue il suo percorso musicale: studia canto moderno con i M° Arianna Todero, Bruno Corazza, Annamaria Di Marco e Raffaella Misiti. Nel 2011 con il gruppo degli ‘ANGELI DELLA SONUS FACTORY’, si veste di bianco e si trasforma in angelo, partecipando al FLASH MOB a Castel Sant’Angelo e al film di Vanzina ‘EX – AMICI COME PRIMA’. Nel 2012 si trasferisce a Pechino: studia e lavora come cantante per 'THE 3 UNION CULTURE DEVELOPMENT COMPANY LTD', esibendosi su palchi prestigiosi della capitale cinese. Nel 2013 entra a far parte della compagnia “FDC” come vocal coach, seguendo gli arrangiamenti vocali e curando tecnicamente gli attori/cantanti della commedia musicale ‘FEBBRE DA CAVALLO’. Partecipa con l'ensamble corale 'WORLD SPIRIT ORCHESTRA' del M° MARIO DONATONE a tutte le puntate della stagione 2013 del programma TV 'NERIPOPPINS' di NERI MARCORE' in onda su RAI 3. Nel 2014 partecipa come corista a WEBNOTTE (La Repubblica), accompagnando in una versione acustica ed un po’ stramba di MARK HANNA, la canzone HAPPY di Pharrell Williams. Attualmente insegna canto moderno; ha collaborato e collabora in diverse band della scena romana: ‘SILENZIO ASSENZIO’, ‘PHOENIX RISING’, ‘NOIZENAT’, ‘PROJECT:GOLEM’,’70SOUL’.

ANDREA ARNESE

Polistrumentista con certificazione in ‘Music Production and Sound Engineering’, suona tastiere, keytar, chitarra, basso e armonica. Fonda i ‘Pink Floyd Legend’ nel 2005 con Fabio Castaldi e Andrea Fillo ed è il tastierista del gruppo dal 2005 al 2011. Dal 2011 a oggi si dedica alla programmazione e proiezione dei video sul caratteristico schermo circolare, alla cura degli effetti audio e si esibisce sul palco insieme al resto della band suonando il keytar e la chitarra acustica su alcuni brani.

 

 

Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà di PINK FLOYD LEGEND - Webmastering & design : Paolo Carnelli